Responsabili delle nostre parole

Anche se tv e social ci hanno ormai abituati al fatto che si possa dire qualunque cosa  (anche falsa, denigratoria, calunniosa, offensiva) su chiunque e su qualunque argomento, esiste una parte sana della nostra società che crede al volore delle parole, che non ne pratica l’abuso ma che cerca di farne un uso responsabile. Proprio su questo tema si sono confrontati gli alunni di numerose scuole di Bari e provincia, dando vita al nuovo appuntamento annuale del forum nazionale “Bambini e mass media” giunto alla quarta edizione. Gli appuntamenti, per essere precisi, sono stati più di uno poiché ai diversi ordini di scuola (Superiore,  media e primaria) sono state dedicate giornate diverse: rispettivamente  10, 11 e 15 aprile.  A coordinare il progetto, il giornalista Enzo Quarto coadiuvato da Mariapia Maiullaro, Elvira Maurogiovanni, Marialuisa Troisi, esperte a vario titolo nel campo della comunicazione e della didattica, che hanno seguito in modo particolare i percorsi svolti dalle classi prina G e seconda A della nostra scuola.
Promuovere l’uso responsabile delle parole è oggi un’esigenza riconosciuta e sottolineata da tutti gli interventi degli alunni e recepita anche dal mondo dell’informazione, stando a quanto i diversi relatori, opernati  dei media, hanno più volte sottollineato a commento dei lavori presentati dalle ragazze e dai ragazzi intervenuti.

Per saperne di più, ecco la pagina facebook dedicata:
https://www.facebook.com/search/top/?q=bambini%20e%20mass%20media

ed il servizio di rai tre:

https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2019/04/pug-parole-2a1e90b7-4973-4e00-87cd-085ccc8281fe.html

Lascia un commento